Network operators accurate accountant watch is a accumulating of breitling replica official bazaar prices for all above brands of watches, and again accredit to the better abatement retailers, we than he is to lower the 10% or so. For example, in the abundance to uk replica watches buy, about up to 5% off, we can columnist 15% off, that is, the abundance rent, operating costs to customers. At the aforementioned time, barter wish to concern assorted forms of rolex replica uk advice consultation, buy what table, accept a lot of watches can be begin in the database.
Malattie professionali, rischio da non sottovalutare - CISL Toscana Servizi

social-twiitter-top-iconsocial-ut-top-icon

Seguici anche su...

social-twiitter-bottom-iconYouTube

Malattie professionali, rischio da non sottovalutare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A mettere a rischio la salute di chi lavora non ci sono solo gli infortuni, ma anche le malattie professionali.

L’Inas, il patronato della Cisl, ha messo a punto un portale per sensibilizzare i lavoratori e fornire tutte le informazioni necessarie.                        

Nasce il portale www.malattieprofessionali.it, interamente dedicato ad un fenomeno latente, lento a manifestarsi, pericoloso e spesso sottovalutato: sono le malattie professionali, per le quali - secondo gli ultimi dati Inail -  le denunce sono sempre in crescita. 

Nel 2014 le patologie di questo tipo sono state 57.391, il 10,6% in più rispetto al 2013 e il 33% in più rispetto al 2010.
Ad ammalarsi sono spesso lavoratori non del tutto consapevoli del fatto che i rischi in azienda non sono legati soltanto a cadute da un’impalcatura o all’utilizzo di macchinari pericolosi. L’esposizione a sostanze nocive, la ripetitività di alcuni movimenti, l’inalazione di polveri possono danneggiare l’organismo in maniera anche grave.
Essere informati e consci dei potenziali pericol
Ni della propria professione è il primo modo per tutelare la propria salute.
Per questo gli esperti dell’Inas si sono messi al lavoro: per fornire uno strumento di prevenzione fondato su competenze consolidate, su risposte semplici e accessibili a tutti.
In particolare, per sensibilizzare i lavoratori sul possibile nesso tra malattia e lavoro, il “piatto forte” del portale è un test interattivo che guida l’utente tra rischi specifici dell’attività professionale svolta, sintomi ed eventuali patologie correlate. 
Non mancano una sezione dedicata a tutte le novità sul tema, strumenti di interazione con gli esperti del patronato Inas, video inchieste, rubriche e molti altri contenuti per capirne di più.
“La strada da fare per un’inversione di tendenza sulle malattie professionali – sottolinea il presidente dell’Inas, Antonino Sorgi - è ancora lunga, ma ci auguriamo che l’enorme impegno profuso in questo progetto rappresenti un passo avanti, un contributo per lavoratori più consapevoli dei rischi e, quindi, più al sicuro”.